Campagna 2015 modello 730

08 giugno 2015

La 4ME Consulting Srl in convenzione con il CAF Nazionale Dottori Commercialisti è a disposizione dei propri clienti per la compilazione e trasmissione del modello 730

Il termine di presentazione scade il 7 luglio

Chi può presentare il 730
Possono utilizzare il modello 730 i contribuenti che nel 2014 hanno percepito:

redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (per esempio contratti di lavoro a progetto)
redditi dei terreni e dei fabbricati
redditi di capitale
redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva (per esempio prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente)
redditi diversi (come redditi di terreni e fabbricati situati all’estero)
alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata, indicati nella sezione II del quadro D.
Possono presentare il modello 730, anche in assenza di un sostituto d’imposta tenuto a effettuare il conguaglio, i contribuenti che nel 2014 hanno percepito redditi di lavoro dipendente, redditi di pensione e/o alcuni redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e che nel 2015 non hanno un sostituto d’imposta che possa effettuare il conguaglio. In questo caso il modello 730 va presentato a un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato e nel riquadro “Dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio” va barrata la casella “Mod. 730 dipendenti senza sostituto”.

Archivio news

 

News dello studio

lug9

09/07/2018

Certificazione costi carburante e rinvio e-fattura

Certificazione costi carburante e rinvio e-fattura

Con la pubblicazione nella G.U. n. 148 del 28 giugno 2018 del D.L. 28 giugno 2018, n. 79, il debutto della fattura elettronica per tutti i contribuenti avverrà il 1° gennaio

set3

03/09/2015

Credito d'imposta per ricerca e sviluppo, decreto attuativo

Credito d'imposta per ricerca e sviluppo, decreto attuativo

Il D.M. 27.5.2015, pubblicato in G.U. 29.7.2015, n. 174, contiene le disposizioni attuative ai fini dell'applicazione del credito d'imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo (art.

set1

01/09/2015

D.lgs.128/2015 - I nuovi limiti al raddoppio dei termini per l'accertamento in caso di reati tributari

L'art. 2 del D.lgs. 128/2015 ha inserito nell'art. 43 del DPR 600/1973 (terzo comma, ultimo periodo) e nell'art. 57 del DPR 633/1972 (terzo comma, ultimo periodo) un limite al raddoppio dei termini per

News

giu19

19/06/2019

Dichiarazioni IMU/TASI: disponibili dal 15 luglio le nuove specifiche tecniche

Dal 15 luglio saranno disponibili le nuove

giu19

19/06/2019

Occupazione femminile: in Lombardia al lavoro più della metà delle donne

Ottima performance occupazionale e aumento